Conversazioni:La transizione verso i social network

con Nessun commento
Quasi la metà (44%) della popolazione online in Australia ha partecipato sociale dibattiti sulla Tv nel 2013, secondo un nuovo rapporto. Parlare degli interessi e delle opinioni di altre persone sui contenuti televisivi rimane la principale motivazione.

Le ultime scoperte provengono dalla società Nielsen, che interrogato 4.980 australiani dai 16 anni in su nel dicembre 2013.

La prevalenza di dispositivi portatili, collegati, disponibili ha contribuito al spinta e all’ aumento degli australiani impegnati nei forum di discussione della TV sui social (ad esempio postando commenti) del 7% rispetto all’anno precedente.

Quasi un quinto (17%) sono impegnati in attività di Tv sociale almeno una volta a settimana. Più di un consumatore su tre di età compresa tra 16-24, legge i commenti di altre persone sulla TV o sui film.

L’indagine come Nielsen ha annunciato prevede di estendere il suo servizio di valutazioni TV  su Twitter in Australia nella seconda metà del 2014.

Il servizio è stato progettato per abilitare le reti e gli inserzionisti a misurare le conversazioni relative su TV e Twitter, che ha circa 2m utenti attivi mensili in Australia.

“Mi aspetto una maggiore attenzione del marketing su strategie di impegno in tempo reale per Twitter estendendo le conversazioni online in maniera più coinvolgente,” ha detto Chris Bell, direttore senior account presso SapientNitro.

 

Paul Gage, regional planning presso Iris Worldwide, ha anche previsto che sarebbe utile nelle Filippine e Indonesia, dove l’utilizzo di Twitter è alta e la pubblicità televisiva può ancora raggiungere un ampio pubblico.


Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Lascia una risposta