Pubblicità metropolitana arte nascosta

con Nessun commento

Vi è mai capitato di passeggiare vicino i binari e osservare la pubblicità metropolitana. Molte volte sono ben studiate e colpiscono per la qualità grafica e la brevità del messaggio. Troviamo di tutto e di più si parte dalla formazione con scuole di Inglese che tra settembre e ottobre riempiono gli spazi fino ai teatri che mostrano i loro cartelli con gli attori. Non mancano le offerte dei negozi che promuovono le ultime uscite in campo per la tecnologia. La pubblicità in metropolitana colpisce un pubblico trasversale di norma gli impiegati, le casalinghe e gli studenti sono il bacino più numeroso ma tra questi troviamo anche manager e turisti che preferiscono spostarsi in metro perchè più veloce. I convogli sono in miglioramento e la maggior parte sono nuovi, il biglietto è inferiore rispetto ai prezzi delle capitali come Londra e Parigi. I tempi di esposizione per le pubblicità in metropolitana sono di 14 giorni e l’investimento è molto importante per un’azienda anche se il risultato è quasi che certo. Ma valutiamo insieme quali prodotti non amano presentarsi in metro. Sicuramente i prodotti che costano come le automobili o i beni di lusso non vogliono accostarsi a questi mezzi definiti secondo i loro canoni al di sotto delle loro aspettative, prediligono essere presenti in tv in determinati canali o essere presenti a serate o festival di galà magari vestendo l’attrice di turno o sponsorizzando l’evento particolare.

La pubblicità metropolitana ha la forza dei numeri dalla sua parte conta milioni di presenze ed ha un’ attrazione fatale verso quei prodotti che vengono venduti tra i 300€ e i 900€ questa è la stima che ci siamo fatti dopo diverse esperienze dirette.

Per concludere possiamo decidere di fotografare quelle che ci colpiscono di più e magari studiare insieme l’ aspetto semantico.

 

 



Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Lascia una risposta