Pubblicità dei giornali sui tablet

con Nessun commento

LONDRA: Le pubblicità dei giornali sui tablet hanno gli stessi livelli di impegno e memorabilità della stampa.

The Times ha commissionato uno studio utilizzando le neuroscienze per esaminare come i lettori rispondono a livello inconscio durante la visualizzazione di contenuti sui diversi dispositivi.

Mentre ci sono alcune piccole differenze fisiche nel modo in cui le persone accedono ai contenuti dei giornali sulle diverse piattaforme, i lettori  elaborano in maniera simile i contenuti e la pubblicità.

Così, mentre gli annunci sui tablet sono in genere visti per un periodo più breve rispetto alle pubblicità sulla stampa offrono gli stessi livelli ricordo.

Sui tablet le informazioni e le pubblicità sono in grado di generare attenzione visiva immediata; mentre la stampa è un medium che viene consumato più lentamente suscitando forti livelli di intensità emotiva. Tutti e due hanno livelli di codifica della memoria e la capacità di memorizzare e richiamare le informazioni. Questo elemento è cruciale cruciale per influenzare le azioni future.

Questa ricerca mette in discussione la credenza comune, che le persone si comportano diversamente a seconda della piattaforma che stanno usando per leggere i contenuti”, ha detto Abba Newbery, direttore della strategia di pubblicità per le Notizie UK commerciali.

“Questo dimostra che il comportamento è guidato dai contenuto e non dalla piattaforma. Se la codifica della memoria per le pubblicità sulla stampa e tablet sono le stesse, nonostante persone spendono minor tempo sugli annunci dei tablet.

I dispositivi mobili hanno valorizzato le esperienze dei media tradizionali on-line come i  computer portatili non riescono a fare.



Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Lascia una risposta