Decolla l’online alimentare

con Nessun commento
BOSTON: I consumatori di tutto il mondo sono pronti ad abbracciare la spesa onlin. La nuova ricerca indica che alcuni usano tali servizi almeno una volta al mese.

Il Boston Consulting Group (BCG) ha intervistato 4.325 persone in otto paesi diversi, tra cui due mercati ben sviluppati per la spesa online – Francia e Regno Unito – e sei mercati nascenti come Brasile, Cina, Danimarca, Germania, Russia e Stati Uniti. E ‘ previsto che il mercato totale per fare la spesa online raggiungerà $100bn entro il 2018, rispetto ai $36bn di oggi.

BCG ha identificato una significativa richiesta espressa soprattutto tra le giovani famiglie e le coppie benestanti. Questi sono i gruppi più importanti di clienti dei negozi alimentare.

Il numero medio delle transazioni commerciali attese ogni anno erano di 13,5, ma è stato significativamente più alto, circa 22, in Brasile e Cina, mentre la Russia, con 17,9, ha superata anche la media globale. La Danimarca con 8.6 è dall’ altra parte dell’estremità.

Negli Stati Uniti, dove il numero di transazioni previste è pari a 10,8, metà degli intervistati ha indicato che sono disposti a provare una consegna a domicilio o servizio clicca-e-raccogli.

La differenza nei tassi di penetrazione tra mercati, BCG suggerita, era più sull’offerta che sulla domanda. Nei mercati in cui due o tre negozi di alimentari stavano combattendo per acquistare nuovi clienti online avevano visto una crescente penetrazione online così come le aziende concorrenti hanno investito nella costruzione e commercializzazione delle loro offerte.

Ulteriormente, molti negozi di alimentari stanno adottando un atteggiamento di attesa per vedere quando i vantaggi di essere primo nei motori di ricerca avrà di gran lunga superato ogni svantaggio.

BCG ha evidenziato quattro elementi chiave per i negozi alimentari online, compresa la necessità di agire subito per prendere i clienti, iniziando con clic e raccoglierli prima di passare alla consegna a domicilio.

Il negozio alimentare dovrebbero anche guardare le differenziazioni convenienti – la giusta gamma e qualità dei prodotti, consegna puntuale e coerenza – ed essere pronto a evolvere con il mercato e la clientela.

Questo problema è stato affrontato separatamente al World Retail Congress a Parigi, dove Tim Steiner, droghiere CEO di UK internet Ocado, ha detto che l’industria stava vivendo un cambiamento importante con il canale online.

 



Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Lascia una risposta