Pubblicità vincente

con Nessun commento
[schema type=”review” url=”http://www.idearecommunication.it/ideaservita/” name=”Pubblicità vincente” description=”Piccoli trucchi per fare una buona figura davanti al cliente” author=”Laura Corvaia” pubdate=”2014-02-28″ ]Come possiamo gestire il budget di un cliente per una campagna di pubblicità?
Su tutti i manuali c’è scritta la prima regola della pubblicità. Primo ascolta il cliente e cerca di capire i suoi bisogni. Fatto questo inizia tutto il resto. Diffidate di coloro che vendono soluzioni senza conoscere il problema.

Un’ altro piccolo escamotage e farsi trovare pronto. Leggere e conoscere cosa fa il cliente prima di incontrarlo. A questo punto cerchiamo di capire in che fase di vita è la sua attività. La sua azienda è come un figlio per lui. Non vede l’ ora di incontrare una persona che si dimostri leale. Con l’ intento comune di aiutarla a farla uscire magari da un periodo di crisi. Appena aperta vuole comunicare alle persone che cosa fa. Le domande servono a noi per capire e fare una diagnosi. Un’ altra regola molto importante è non fare mai i conti in tasca al cliente. Presentiamo anche le proposte superiori non ci spaventiamo. Non siamo gli amministratori. Non teniamo i conti dell’ azienda. Per togliere c’è sempre tempo. Una volta terminato l’ incontro. Riflettiamo sulle soluzioni non scartiamo nulla lasciamo che sia il cliente a decidere. Facciamo un giro nei punti vendita per capire come funzionano. Le cose interessanti che possiamo cogliere. Infine curiamo un prospetto con idee pubblicitarie e costi. Se abbiamo seguito tutti i punti con meticolosità abbiamo buone possibilità di riuscita.
Concludo con un piccolo aneddoto. Un giorno incontrai il mio più grande cliente. Quello che aspetti da sempre e che ti cambia il lavoro. Mi sono domandato cosa è successo di tanto diverso. Perchè oggi ci sono riuscito e prima dovevo lottare senza successo. Non ci crederete, la differenza non esiste.
Conta solo che hai aperto anche quella porta senza perderti d’animo.
Il coraggio e la volontà sono due cose che mi porto sempre in tasca.



Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Lascia una risposta