I dispositivi mobile richiedono più tempo di visualizzazione

con Nessun commento
NEW YORK: E’ emerso da una nuova ricerca che i dispositivi mobile stanno prendendo una quota sempre maggiore di visualizzazioni per i video, con flussi live di per i dispositivi significativamente più popolari dei video on demand.

Ooyala, la piattaforma di streaming media,per la sua relazione Q1 Video Index ha misurato le abitudini di quasi 200m  spettatori unici tra i suoi partner in 130 paesi, tra cui Food Network, TVGuide, ESPN, Dell, il Times e Telegraph.

Il MediaPost ha segnalato che le visualizzazioni video su dispositivi mobile sono aumentate del 19% nel primo trimestre rispetto al trimestre finale del 2012 e ora rappresentano il 10% di tutte le visite. 

Più della metà del tempo nelle visualizzazione è stato speso su video long-form che durano più di dieci minuti, il 53% delle visualizzazioni video sono su smartphone e il 52% delle visualizzazioni su tablet.

Circa il 40% dei video visti su smartphone  durano 30 minuti o più,mentre i video più lunghi (60 minuti o più) sono visti dispositivi su tablet, pari al 25% di tutte le visualizzazioni dei video.

Schermi più grandi, tablet, televisioni di ultima generazione e console di gioco, hanno creato un luogo ideale per l’utente, secondo Ooyala.

 

“Gli spettatori sono più coinvolti nella loro programmazione preferita su tutti gli schermi collegati,  gli editori video hanno più opportunità di inserire annunci più mirati”.

“L’editore Savvy media utilizzerà Google analytics video dispositivo all’avanguardia per capire e monetizzare chi usa diversi dispositivi”.

I flussi di utenti live sono più popolari dei video on demand, Ooyala ha stabilito che il tempo speso su video live da utenti di tablet era una media di 16 minuti, quattro volte più lungo del tempo trascorso con i video on-demand.

 

Dati provengono da MediaPost, Ooyala.


Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Lascia una risposta